N/O Urania    
  N/O Urania
  N/O Minerva Uno
  N/O Astrea
  N/O Vega Uno
   
  Urano, Vector Milit III
   
 
L’imbarcazione è stata progettata come la prima nave da ricerca multidisciplinare, a disposizione degli enti di ricerca europei nel Mar Mediterraneo. Essa è stata consegna nel 1992 al CNR con contratto di noleggio pluriennale. L’attrezzatura tecnico-scientifica attualmente in dotazione alla nave è soggetta a continui aggiornamenti tecnologici, così da risultare sempre all’avanguardia ed al massimo dell’efficienza operativa. Grazie l’impegno costante assunto nella manutenzione e nella gestione logistica, la nave ha potuto operare dalla sua nascita ad oggi per oltre 330 giornate operative/anno senza aver mai subito interruzioni per cause tecniche. La N/O Urania è attualmente annoverata tra le migliori navi da ricerca oceanografica in campo internazionale.

Lunghezza F.T.
61.20 m
Length overall
Larghezza F.O.
11.10 m
Width overall
Immersione media
4.30 m
Draugth
Stazza lorda
1115 t
Gross tonnage
Dislocamento
900 t
Load displacement
Classe
*100 A. 1.1. nav.s. st. I.L.
Classification
Compartimento
Napoli
Port of registry
Matricola
275R.I.
Official number

INFORMAZIONI GENERALI

La nave, varata nel 1992, è stata progettata come nave per ricerca oceanografica multidisciplinare, in particolare per l’impiego nell’area mediterranea, ma senza limitazioni per la navigazione in oceano aperto.
L’autonomia operativa è di 45 giorni con 36 persone a bordo. La velocità massima è di 14.5 nodi, mentre a velocità di trasferimento l’autonomia è di oltre 9000 miglia marine.
Al fine di garantire un utilizzo ottimale delle attrezzature scientifiche, la nave è equipaggiata con un impianto di posizionamento dinamico ed un sistema di posizionamento acustico “long range”.
I mezzi di sollevamento consentono il maneggio fuori bordo, tramite portali e gru, di strumentazione con peso fino a 4 t e dimensioni di oltre 2 m in larghezza, 20 m in lunghezza, 4 m in verticale. Misure e campioni nella colonna d’acqua sono realizzabili sino alle massime profondità presenti nel Mediterraneo (5000 m).